Quanto è importante l'allenamento nel mondo del lavoro?

Se si allena Capo Plaza puoi farlo anche tu.

Pochi giorni fa è uscito Allenamento 4, nuovo fortunato episodio della seria firmata Capo Plaza e che anticipa l’uscita del suo nuovo, e mi par di capire atteso, disco. A quasi tre anni dal fortunato esordio con 20.

La saga degli “Allenamento” del rapper di Salerno sono la tipica scelta che i rapper fanno per mettersi in mostra prima di essere famosi o per rimarcare uno status acquisito. Si chiamano Freestyle (anche se sul termine ci sarebbe da discutere ma non lo faremo qui…) e semplicemente Plaza ha chiamato la sua serie di freestyle con un nome che spiega perfettamente a cosa servano questi esercizi di stile: ad allenarsi.

Nella musica è importante, nello sport è vitale. E allora ascoltando Plazinho che fa

Parte quattro e sono comodo, da quella panchina alla Serie A
Allenamento, duri poco bro, fuori pure quando nevica.

Guidavo e mi son chiesto: ma nel mondo del lavoro esiste l’allenamento? O veniamo buttati in campo senza gradoni, senza schema, senza maglia?

Gli stage? Non so. Gli stage accademici sono abbastanza una farsa, una firma in cambio di un credito. Gli stage in ufficio? Non so, raccontami la tua esperienza.

Raccontami la tua esperienza

Però secondo me l’allenamento è qualcosa di diverso dalla prova sul campo. È qualcosa che fai tu, solo che non c’è il Mister a lanciarti i cinesini. E dovresti fare sempre. Anche quando sei ormai titolare inamovibile in ufficio. Continuare ad allenarti per continuare ad essere quello che guida.

Nello sport non potresti permetterti altrimenti, in ufficio troppe volte sì.


Se hai una domanda di lavoro o vuoi inviarmi un tema:

Ask Jobber


Se non vuoi perderti le prossime uscite di Jobbermag direttamente nella tua Inbox:


Invia questa Jobberata al tuo amico che ormai in ufficio mangia solo ciambelle:

Share


Copertina Jobbermag #1 | Vol.2 | Gennaio 2020